wibiya widget

martedì 9 febbraio 2010

A un mese dall'inaugurazione chiude la terrazza del Burj Dubai

Dopo lo scoppio della bolla per i debiti del Dubai World si aprono le prime crepe all'interno della Burj Dubai, il più alto grattacielo del mondo inaugurato il 4 gennaio scorso. La terrazza situata al 124esimo dei 160 piani del grattacielo, è stata chiusa per "problemi tecnici", ha spiegato Emaar Properties, il colosso immobiliare dietro l'ambizioso progetto.
L'accesso all'osservatorio At The Top è stato sospeso domenica, ufficialmente per una presenza di persone più forte del previsto che ha causato problemi all'alimentazione elettrica.

Dal giorno della sua apertura, la balconata era sempre strapiena di visitatori. Migliaia di persone si contendevano i biglietti d'entrata il cui costo ufficiale è di 400 dirham (circa 80 euro). Più di 800 metri di vetro e acciaio, costruiti in cinque anni, la torre Burj Khalifa è costata 4,1 miliardi di dollari. L'inaugurazione era stata seguita in diretta tv satellitare da milioni di spettatori.

1 commento:

marcello ha detto...

''L'uomo non può "salire" costruendo una nuova Torre di Babele e soprattutto con l'animo predisposto alla sfida. Non esiste altro modo per frequentare il "Circolo" spaziale.''

non ricordo chi l'ha detto ma era riportato su un saggio relativo alle sciocchezze umane.